Coaching

Introduzione al coaching

Ascoltare davvero, magari parlare di sé da un altro punto di vista, e poi ascoltare ancora, e meglio. Ci si incontra per un po' e ci si lascia con un dubbio – che esista anche un altro modo di vedere le cose, che esistano molti altri modi. Ognuno, ascoltando qualcosa o qualcuno al di fuori di sé, si libera dai percorsi obbligati della propria mente, si arricchisce di un dubbio. Dubbi: domande di cui è cosparsa la lunga strada che porta a cosa voglio veramente IO. Se non ci fossero i dubbi, non ci sarebbe la libertà. Coaching è un termine un po' troppo di moda, per rendere fattibile qualcosa che ci capita un po' troppo raramente: realizzare quello che vogliamo. Anche, e soprattutto, come madri.

La mamma “coach” in TV

Pubblicato il 17 marzo 2012

Una manager che PERO’ è anche una mamma, o una mamma che PERO’ è anche una manager?
Nel vivo dei nostri vari discorsi sul femminile e dei continui conflitti di ruoli, ho rispescato per caso questa intervista nell’etere e la… [...]

Tags: , , 0 Commenti

Quando un Coach ti aiuta davvero

Pubblicato il 18 gennaio 2010

Per parlare di Coaching con un minimo di competenza bisogna innanzitutto essere Coachee, cioè affidarsi a un coach, e non potevo che scegliere Ioia… [...] per rompere il ghiaccio. Dunque Ioia potrebbe essere, a prima vista, una di quelle fatte apposta

Tags: , 5 Commenti

Il gioco interiore del tennis

Pubblicato il 10 novembre 2009

Mi sono imbattuta in questo libro (The Inner Game of Tennis – Timothy Gallwey… [...]) abbastanza datato, e ho avuto subito un’impressione di familiarità: come qualcosa che si è sempre saputo, e si aspettava solo di vedere nero su bianco

Tags: 8 Commenti

Dal Mom Camp, il Mom Coaching

Pubblicato il 27 settembre 2009

Ioia Rocco ci ha presentato al MomCamp di Milano… [...] una cosa un po’ particolare, il Coaching per le mamme. Ora ci racconta qualcosa di più. A puntate.
Nel corso del MomCamp tenutosi a Milano lo scorso 13 giugno, ho presentato

Tags: 2 Commenti

Il coaching: prima di tutto, cos'è

Pubblicato il 30 novembre 2008

Su Lifecoachlab.com esiste una definizione utile, che riprendo:
“Un coach aiuta le persone a trasformare se stesse e a riformulare il loro modo di essere, di pensare e di agire. (…) Un coach offre supporto nello sviluppo di nuovi punti… [...]

Tags: 5 Commenti

Una mamma, una coach

Pubblicato il 30 novembre 2008

Mentre ripensavo ai “capitoli” del coaching VereMamme e li disegnavo mentalmente come le tappe di un viaggio ideale, mi sono imbattuta nelle caratteristiche del buon coach (*), e vi ho ritrovato molte mie idee che si inseguivano e si intrecciavano… [...]

3 Commenti

Il coaching VereMamme: premesse

Pubblicato il 20 novembre 2008

Primo, mi capiterà di usare spesso l’inglese… sia per deformazione professionale, sia per eterna pigrizia (tradurre 1 sola parola con una circonlocuzione di 5 parole non è molto conveniente), e infine perché, al mio orecchio almeno, alcune traduzioni in italiano… [...]

Tags: , 0 Commenti

Perché il coaching per VereMamme

Pubblicato il 21 ottobre 2008

Immaginiamo un gruppo di donne. Nessuna è una “coach” nel senso professionale del termine. Magari si incontrano al lavoro, magari parlano in pausa pranzo, magari la domenica ai giardini. Alcune si conoscono da anni, altre da poco. Le accomuna l’impegno,… [...]

2 Commenti