Coaching

Blogcafe: La rivincita del brutto anatroccolo

La rivincita del brutto anatroccolo

Pubblicato il 04 giugno 2009 da Flavia

Al casting di “Britains Got Talent”, l’x factor inglese, si è presentata Susan Boyle, una signora di 47 anni, in abiti da casa e messa in piega preistorica.

Al suo arrivo sul palco si è levato qualche commento ironico, ma appena ha cominciato a cantare sono rimasti tutti a bocca aperta.

“Lei è la più grande sorpresa della mia vita” le ha detto uno dei giurati, con visibile emozione.

Dopo Arisa a Sanremo, la sindrome del brutto anatroccolo ha colpito ancora, coinvolgendoci tutti.

Perché diciamocelo, ognuno di noi ha un brutto anatroccolo nascosto in qualche angolo dell’anima, che aspetta solo l’occasione di uscire.

Non è necessario salire su un palco, ovviamente.

Basta un karaoke con i cugini (che voce!), una riunione di classe, un’escursione in montagna, o una serata a due in cui stupire gli altri con un piglio da rivoluzionario, una resistenza fisica sconvolgente o un lato sexy inedito…

Ed ecco che gli altri rimangono spiazzati, ma possibile che proprio lei…? (o lui, ovviamente..)

 

Andare oltre le apparenze, cercare il talento dove meno te lo aspetti, sconvolgere le categorie di bellezza e fascino potrebbe essere la nuova tendenza dei prossimi anni.

E voi, vere donne sempre attente alle nuove tendenze, l’avete mai tirato fuori il vostro brutto anatroccolo, o vi siete sorprese come i giurati del Britains Got Talent di fronte a un meraviglioso e inaspettato cigno?

Raccontatecelo sul blog café.

 

…e guardate il video: ne vale la pena


2 Commenti

Ecco tutti i post su "La rivincita del brutto anatroccolo"

Pubblicato il 05 giugno 2009 da Flavia

  • La rivincita del brutto anatroccolo
  • Chi disprezza compra…
  • Una bicicletta
  • Brutto anatroccolo ad intermittenza
  • la parola al cigno
  • È stata dura ma dico grazie
  • In mezzo sta la virtù?
  • Giovani anatre invecchiano
  • Un Anatroccolo Diverso
  • Cigni di plastica contro anatroccoli [...]
  • 0 Commenti

    Chi disprezza compra…

    Pubblicato il 03 giugno 2009 da Marlene

    [...]13anni scuole medie, scopro l’amore, la mia prima cotta, un ragazzotto spavaldo e farfallone che aveva perso la testa per la mia migliore amica. il piu classico dei casi. Lei se la tira e rifiuta il tipetto in nome della

    2 Commenti

    Una bicicletta

    Pubblicato il 19 maggio 2009 da desian

    [...]Ebbene, finalmente ce la faccio ad intervenire. Ma la prendo larga.
    Primavera 1972, il lungomare di una città di mare. C’è un bambino in sella alla sua bicicletta: è la prima volta senza rotelle, forse la seconda. Chissà.
    C’è anche suo padre,

    8 Commenti

    Brutto anatroccolo ad intermittenza

    Pubblicato il 09 maggio 2009 da lastaccata

    Quando sono nata ero una bambina splendida. Schizzata fuori dal ventre di mia madre con un parto precipitoso, non avevo l’aspetto di un pugile sfinito dal dodicesimo round. Ero rosea, paffuta, con una massa di capelli corvini lunghissimi. Bella. Questo … [...]

    6 Commenti

    la parola al cigno

    Pubblicato il 08 maggio 2009 da Arcadia Diamante

    Ciao, io sono la classica belloccia…il prototipo del cigno moderno insomma: alta 170 cm, taglia42, quarta di reggiseno (naturale!)per quanto possa sembrarvi strano non è semplice essere considerata sempre la bella del gruppo anzi è uno svantaggio, di solito si… [...]

    3 Commenti

    È stata dura ma dico grazie

    Pubblicato il 06 maggio 2009 da MammaNews


    Il brutto anatroccolo è la storia che mi sono raccontata per anni. Quando alle feste nessuno mi invitava a ballare, quando a scuola ero un’occhialuta, secca come un chiodo e senza nemmeno un barlume, nemmeno lontano, di femminilità.
    L’adolescenza è … [...]

    5 Commenti

    In mezzo sta la virtù?

    Pubblicato il 28 aprile 2009 da Rita

    [...]Credo di non essere mai stata ne un cigno ne tanto meno un brutto anatroccolo, qualcuno dice che “in mezzo sta la virtù” e io me lo auguro.
    Anche se, diciamo la verità, ogni volta che si avvicina “la prova

    1 Commento

    Giovani anatre invecchiano

    Pubblicato il 28 aprile 2009 da lgo

    Se guardo indietro col ricordo, all’università, al liceo…alle medie, alle elementari, perfino alla materna, trovo sempre corteggiatori. Il primo fu tale Marco, con cui litigavo per un oggetto misterioso, il famoso pulizziìno (proprio con due i) che fece impazzire mia… [...]

    4 Commenti

    Un Anatroccolo Diverso

    Pubblicato il 24 aprile 2009 da Renata

    Quando mio figlio Marco era più piccolo gli raccontavo spesso la favola dell’”Anatroccolo Diverso” perché il termine brutto non mi piaceva.
    Diverse volte in vita mia ho sentito addosso l’eccessivo peso che veniva dato all’aspetto esteriore. Mio padre ha sempre elogiato i suoi figli per l’aspetto fisico e criticato gli altri: troppo bassi, troppo grassi, guarda che naso… non sono mai riuscita a capire il motivo. Di contro aveva la sana abitudine di sminuirne le abilità: spesso rientrava a casa elogiando il figlio di qualche amico per i risultati raggiunti, per le presunte capacità mentre se gli stessi risultati li raggiungeva uno dei suoi figli, si interrogava incredulo sul come fosse possibile. Era uno strano modo di voler bene il suo, non era facile convivere con le ansie che questo atteggiamento inculcava, ma dalla mia avevo un carattere molto forte. Non ho mai smesso di ribellarmi, poi un giorno me ne sono andata.
    Non mi sono mai sentita anatroccolo ma non ero nemmeno un cigno, non lo ero ancora insomma. Però quella favola del povero brutto anatroccolo mi infastidiva, mi ricordava i paragoni e allora a Marco l’ho sempre raccontata come la storia dell’anatroccolo diverso: perché non tutti abbiamo lo stesso aspetto, non tutti rispondiamo agli stessi canoni estetici ma questo non significa essere brutti, sono gli altri che riescono a farci sentire tali, come nella favola.
    E non è necessario scoprire di essere un cigno per rinascere ed essere felici, basta imparare ad accettare e amare la propria unicità.

    4 Commenti

    Parliamone

    email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

    Le conversazioni del Village

    thetalkinvillage.com

    E’ una lunga storia

    Scarica il banner!

    veremamme

    Iniziative