Catalogato | Ospiti

Liberi dalla meningite

Pubblicato il 13 novembre 2011 da Flavia

Ricevo da Amelia e pubblico, seppure con colpevole ritardo, sperando di contribuire a divulgare informazioni utili.

Ciao Flavia,
sono Amelia Vitiello.
Ti scrivo da mamma a mamma, perchè presiedo un’associazione che si chiama Comitato nazionale contro la meningite. Come avrai capito dal nome si tratta di un’associazione nata per combattere la meningite, ed è l’unica in Italia a farlo. L’ho fondata insieme a un’altra mamma che come me ha purtroppo vissuto l’esperienza più brutta per noi genitori: essere privati dei nostri bambini. La mia piccola Alessia è stata portata via da una meningite fulminante quando aveva solo 18 mesi.
Da allora, la meningite è diventata la mia nemica.
Informare le altre mamme è la priorità del Comitato. Per questo ti sarei grata se volessi aiutarmi tramite il tuo blog, ma non solo. Io sono qui, insieme al Comitato, per rispondere alle tue domande o ai tuoi dubbi. Altre mamme della rete hanno deciso di aiutarmi e aiutare il Comitato in questa sua lotta alla meningite.

www.liberidallameningite.it

Amelia Vitiello
Presidente
Comitato Nazionale Contro la Meningite

————————————————————————————————————————————————

Meningite è un termine che fa paura, specialmente alle mamme, anche se non sempre sanno chiaramente cosa indichi.

Se ne sente parlare ogni tanto, sulla stampa, spesso purtroppo in relazione ad avvenimenti tragici che riguardano bambini o adolescenti.

Cos’è la meningite? E’ una grave malattia infettiva che può colpire tutti, adulti, ragazzi, ma soprattutto i bambini, compromettendone irreversibilmente l’esistenza, perché può portare alla morte o lasciare disabilità permanenti su coloro che sopravvivono alla malattia. Si tratta nello specifico di un’infiammazione delle membrane che avvolgono il cervello e il midollo spinale, chiamate appunto meningi, determinata da varie cause tra cui quella batterica è senza dubbio la più grave. Tre sono i batteri che causano la meningite: emofilo di tipo b, pneumococco e meningococco. Proprio quest’ultimo è il più diffuso. Sebbene la meningite meningococcica possa colpire chiunque, le fasce di età più esposte all’infezione sono soprattutto i bambini e gli adolescenti. In quest’ultimo caso, a favorire il contagio sono l’aumento delle occasioni in cui è più intenso e stretto il contatto interpersonale, come la frequenza dei luoghi di ritrovo tipici giovanili, e lo scambio di oggetti di uso personale come bicchieri, bottiglie, posate.

Da quest’anno, in Italia, esiste finalmente la prima associazione impegnata nel rappresentare i bisogni e i diritti delle persone colpite da meningite, nata con l’obiettivo di assicurare alle generazioni a venire un futuro “libero dalla meningite”: il Comitato Nazionale contro la Meningite.

Nasce per via di due dolorose esperienze che hanno segnato le due famiglie che lo hanno fondato: la perdita dei rispettivi figlioletti, entrambi per una meningite fulminante. Da questo dolore è scaturita la forza e l’impegno di cercare di fare in modo che quello che è accaduto ai loro figli non accada più a nessuno. Il Comitato vuole promuovere innanzitutto un’informazione autorevole, chiara e puntuale sui rischi della meningite e sulle modalità per prevenire questi rischi, in maniera che le persone, soprattutto le mamme, possano compiere una scelta libera, consapevole e informata.

L’informazione è fondamentale perché la meningite ha ucciso e continua a uccidere, come purtroppo ricorda la cronaca anche recentemente, e la gente spesso ignora che è possibile prevenirla in quasi tutte le sue forme.

Quali sono i sintomi della meningite? Si tratta di una malattia subdola, che presenta, almeno all’inizio, sintomi simili a quelli di altre malattie più comuni, quali l’influenza. Sintomi tipici della meningite sono febbre alta, vomito, rigidità nucale e convulsioni. E’ fondamentale, senza inutili allarmismi, rivolgersi al proprio pediatra per ricevere informazioni dettagliate e corrette sui rischi della meningite e su come poterli prevenire.

Oggi sono più di 1000 in Italia le persone colpite ogni anno da questa malattia: l’obiettivo del Comitato è poter arrivare un giorno a registrare 0 casi di meningite.

Per informazioni più approfondite sulla meningite e per conoscere le attività del Comitato e divenirne soci vi invitiamo a visitare il sito www.liberidallameningite.it e la pagina Facebook del Comitato.

http://it-it.facebook.com/pages/Comitato-nazionale-contro-la-meningite/124447054310912

3 Risposte per “Liberi dalla meningite”

  1. mirella scrive:

    Mi chiamo Mirella e purtroppo ho conosciuto anch’io questa brutta malattia: la meningite. IL 21 MAGGIO scorso mi ha portato via il mio bambino e da allora mi definisco un ” corpo che cammina”.
    Il prossimo 18 dicembre il mio Tiziano Maria avrebbe compiuto due anni e per tale ricorrenza io e mio marito abbiamo organizzato un concerto di beneficenza in favore della ricerca contro le meningiti.
    Ho letto alcuni articoli sulla Vs. associazione e mi piacerebbe che il ricavato della kermesse andasse devoluto alla Vs. bella iniziativa “un mondo senza meningite”.
    Il mio recapito è 3479271097

  2. Flavia scrive:

    Mirella, non provo neanche a cercare parole per queste tragedie, perchè non ce ne sono.
    Per una cosa così bella come il concerto che state organizzando, ti invito a metterti in contatto con l’associazione attraverso il loro sito o la loro pagina Facebook di cui vedi il link alla fine dell’articolo.
    Io infatti ho solo riportato il loro comunicato.
    Un abbraccio, Flavia

  3. Flavia scrive:

    (Il 21 maggio scorso mio figlio ha compiuto quattro anni. Vedere questa data e pensare che io festeggiavo mentre tu vivevi un dolore simile, mi toglie il fiato. Che storia, la vita.)


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative