Il Tg della sera (col babbo al mixer)

Pubblicato il 08 maggio 2011 da zio Burp

Io come tutti i maschi so fare solo una cosa per volta. Ma da quando sono babbo ho capito che talvolta devo davvero essere multitasking. Recentemente per esempio mi sono scoperto bravissimo a mixare l’audio della tv con le nostre conversazioni di famigliola.

Lo so, lo so che è un brutto vizio quello di cenare con la tv accesa… ma è un vizio che ho ereditato dal mio di babbo. E se permettete me lo tengo, dato che ormai di vizi ne ho così pochi.

Il guaio qual è? E’ che a cena c’è il telegiornale. E qualunque sia la rete che lo trasmette, al telegiornale ci sono fatti e cose e parole che preferisco che le mie bimbe (per ora) non ascoltino. Semplicemente perché non è il momento. Perché a una ragazza (!?) di 9 anni, che si schifa davanti a un bacio in un film (o a un bacio dei suoi genitori), che non ha idea di cosa sia il sesso, a una ragazza di 9 anni, come glielo spieghi cosa sia uno stupro? Non glielo spieghi, appunto, perché non è ora. Ma se lei ascolta le news e chiede? Metti che parlino di Yara, per dirne una. E il famigerato bunga bunga? E poi chi diavolo è questa Ruby? E perché se ne parla?

Ma ovviamente, quando l’attenzione mediatica trabocca, alcune cose sfuggono al mio filtro. Così per ora Alice sa che questa Ruby è una ballerina. “Embè e allora?” E che se ne parla perché andava a ballare a casa del Presidente del Consiglio. “Embè che c’è? Ora è proibito ballare?” Che la pagava coi soldi pubblici, che devono servire per altre cose più importanti. “Ah vabbè, ho capito”.

E poi diciamocelo: mica ci sono sempre io, a proteggere la prole dai contenuti della tv? Nemmeno un babbo ubiquo potrebbe farcela. Metti che la lascio dalla nonna e quella si beve una fetenzia tipo “Uomini e donne” o “La vita in diretta”.
Eventualmente in questi casi si può menare un’anziana, sì?

2 Risposte per “Il Tg della sera (col babbo al mixer)”

  1. Flavia scrive:

    questo è un argomento spinoso. ricordo ancora le scene tra i miei quando un film si surriscaldava. Mia madre a mio padre “uhe!” e lui distratto “eh” “ehm e cambia no??” e io rosicavo.

  2. Bismama scrive:

    Di solito evito/evitiamo anche io/noi di seguire il tg con il nano presente.
    Piuttosto leggi i giornali e amen!


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative