l’esercito delle coperte

Pubblicato il 03 dicembre 2009 da Laura GDS

Ho s-coperto (scusate il banale gioco si parole)  Il sito veremamme solo un paio di giorni fa, e quando ho visto questo post sulle coperte, non ho potuto fare a meno di registrarmi e parlare del mio esercito di coperte.

Ci sono le mie coperte e quelle della Marmocchia.

C’è la coperta con l’orsetto di quando ero piccola che vestiva il mio lettino con le sbarre, coperta che in verità fa venire i lucciconi più a mia mamma che a me perchè è la coperta che una mamma sceglie per proteggere il suo cucciolo.

C’è la coperta multicolor fatta all’uncinetto “quadrato della nonna”, fatta dalla pro-pro-zia Gina, che mi estasiavo a vederla sul lettone, e mi ci estasio tutt’ora quando la metto sul mio (e che mi ha spinto ad imparare l’uso dell’uncinetto)

C’è la coperta a quadratini (e purtroppo andata persa) fatta dalla signora Ghezzi, che se fosse viva avrebbe 108 anni, e che per me parlava di tradizioni (e di un dialetto) ormai andate perse.

C’è la coperta in pile coi gatti di Ikea che mi ha regalato la mia dolce metà e che veniva con me in clinica per i turni di notte.

E adesso ci sono le copertine della Marmocchia che hanno da farsi la loro storia.

C’è quella in aida di Lana con Teodosio perchè vegli sui sogni della Marmocchia;

c’è quella in pile rosa regalata dalla zia Lidia che la fascia quando è troppo stanca e non riesce a prendere sonno;

c’è quella all’uncinetto a quadrati della nonna in cotone screziato della zia miciapallina che l’ha accolta all’uscita dall’ospedale in una giornata di sole;

ed infine c’è “LA” coperta della Marmocchia, quella delle zie virtuali, amiche speciali conosciute negli anni tramite internet con cui si sono condivisi gioie e dolori e tutte unite da una grande passione per il ricamo a puntocroce. E’ una trapunta patchwork con ricami ad una piazza, troppo grande per essere usata ora in un mini lettino a sbarre. Perdonatemi ma non ho le parole giuste per descrivere l’amore delle 15 zie che trasuda dalla coperta.

 

2 Risposte per “l’esercito delle coperte”

  1. Flavia scrive:

    Laura benvenuta!! Ho scoperto solo ora il tuo post, perdonami. Mamma quante coperte da te!! spiegaci meglio questa storia delle 15 zie, mi suona fantastica… e riscrivimi anche il link al tuo blog così lo pubblico. bacioni

  2. L scrive:

    Beh tu te ne sei accorta in ritardo e io non sono da meno, anche se posso vantare un mese di problemi tecnici ( sono rimasta senza ADSL!)

    Allora….

    tutto nasce un settembre di sette anni fa, quando venni fatta moderatrice di una ML che trattava di puntocroce. Da lì il passo a diventarne responsabile fu breve e da allora, sebbene abbia allargato lo staff che gestisce la ML a capo ci sono sempre io.
    Ma le zie non ci sono perchè sono il capo. Ci sono perchè in tutti questi anni tra parlar di schemi, fili e tele si sono create delle amicizie e delle simpatie che a turno hanno portato a creare coperte sacchiletto ed altri pensierini per le mamme che lo sono diventate prima di me, e per le mamme che lo saranno dopo di me.
    Di blog poi ne ho due:
    uno per gli affari ordinari dove ci scrivo di tutto e di più :

    nelsaccoconilgatto.splinder.com

    ed uno da mamma che venne creato apposta perchè sapevo di avere tra le lettrice dei "sacco" alcune amiche che non sono riuscite a diventare mamme e non mi piaceva imporre loro questa immensa stravolgente svolta della mia vita.

    mammagds.splinder.com

    credo che per il contenuto di veremamme forse sia più adatto il secondo ;)

    ciao Laura


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative