La lunga notte dell'innovatore

Pubblicato il 02 dicembre 2009 da Flavia

Dedicato a chi sta cercando di dare una svolta alla propria vita…

Partendo dal precedente post di Silvietta nella rubrica Rifletti con la Coach, dai continui spunti di Piattini per esempio in questo famoso emblematico post  (ma anche ieri sera dopo la nostra lezione di cucina…ops questa è talmente comica per me che ovviamente merita un post dedicato), e perfino da uno stato di Facebook di una lontana ex collega che afferma: “credo che i momenti più difficili siano solo la transizione verso qualcosa di incredibilmente migliore”…

Non sono riuscita a trovare il grafico in Rete, per cui l’ho fotografato da uno dei miei tanti libretti sull’innovazione, con risultati vergognosi, scusatemi. Traduco, da sinistra verso destra.

nel quadrante dell’ottimismo si susseguono:

  • entusiasmo
  • bande musicali e fuochi artificiali
  • però, questo prende molto tempo

nel quadrante del pessimismo:

  • i risultati non sono (ancora) visibili
  • il business attuale sta soffrendo
  • ma ne vale la pena?
  • LA BUIA NOTTE DELL’INNOVATORE  (che può durare anche due anni)

infine una risalita verso l’ottimismo 

  • cominciano a vedersi dei ritorni
  • forse non è una cattiva idea
  • ehi, funziona!

In un grafico, un semplice concetto applicabile al business, alla maternità (i primi due anni..?), alla vita, alla storia. Fate voi. Ma credeteci sempre.

4 Risposte per “La lunga notte dell'innovatore”

  1. Silvietta scrive:

    Ho stampato la mia domanda e la risposta di Ioia.
    Ho visto arrivare i commenti.
    Mi metto tutte le sere davanti ai fogli, al diario, alle percezioni piattinesche come per preparare un esame di stato.

    Sto direzionando turbamenti e domande. E ora ho una mappa per i momenti bui.
    Grazie, Flavia

    a presto, silvietta

  2. pocahontas scrive:

    Fantastico! Ora lo ricopio sullo specchio del bagno, si sa mai che a vederlo tutte le mattine magari magari, riesco a tirate avanti con piu’ ottimismo aspettando il fatidico "it works"!

  3. ondaluna scrive:

    Fantastico. Se dal buio non può che spuntare l’aurora, sono ad ottimo punto. :-|
    :-D

  4. Flavia scrive:

    Grazie degli apprezzamenti, anzi, a Pocahontas devo dire che – prima di VereMamme – quando leggevo nei blog una frase come la tua nei commenti (specchio, frigorifero, indice di massimo gradimento insomma) provavo una certa invidia.. quindi grazie, hai realizzato il massimo del mio aspirational :)
    @Onda, forza che in fondo al tunnel c’è sempre la luce! (è il treno?)


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative