Catalogato | Flavia blog

Tags :

Cose turche

Pubblicato il 28 dicembre 2009 da Flavia

La parte più accogliente della palestra che frequento vicino casa è il centro benessere, e un post di Chiara poco tempo fa mi ha fatto ricordare Istanbul e gli hammam. Ora, nella nebbia del bagno turco si fanno incontri particolari. Talvolta ravvicinati: una signora è entrata e senza vedere granchè si è seduta direttamente in braccio a un tizio, che pare aver gradito. Un’altra volta un giovanotto molto tonico ha attaccato discorso con me, l’unica altra occupante che riusciva a intravedere tra i vapori, e nel giro di dieci minuti ho scoperto che a. ha cinquant’anni portati molto bene, e b. che si occupa di intelligenza emotiva. “Ma davvero? cioè?” “Cioè hai presente l’aggressione a Berlusconi? Se ci fossi stato io non sarebbe successa” “Perchè, avresti insegnato l’intelligenza emotiva a Berlusconi?” (la mia domanda è ironica ma indicativa di come, in generale, penso che andrebbero evitate le aggressioni)  “No.. perchè guardando posso capire immediatamente le intenzioni delle persone. Sono io che ho arrestato quello che cinque anni fa gli ha tirato un cavalletto” (ammetto di non essere a conoscenza dell’episodio, comunque recuperando l’articolo ho notato dei toni molto più leggeri di oggi: fu “una bravata”) “Ma pensa. quindi sei un po’ come quello di Lie to me, capisci subito se qualcuno mente?” “No, non fino a quel punto” “Ti occupi di sicurezza, insomma?” “Si, sono un funzionario di Polizia. Un’altra volta ho proiettato una che stava per…”. Proiettato? Ops, pensavo di parlare di intelligenza emotiva e invece ho davanti un vero poliziotto, con arresti di donne nel curriculum. Meglio stare attenta.

Giorni fa, nonostante un raffreddore devastante o forse proprio per quello, ho deciso di fare i… suffumigi nel bagno turco, mentre Pezzetto faceva nuoto. Ero lì, a godermi la solitudine immersa nei miei pensieri gocciolanti, quando è entrata una ragazza e si è seduta di fronte a me. A quel punto ho fatto una figuraccia terribile; sono stata colta da un attacco di tosse. Ho visto formarsi la nuvoletta dei suoi pensieri: ma come, ma che schifo, tu mi riempi di bacilli il bagno turco, ed io sto pure qui ad inalare? E’ schizzata immediatamente via, ed io sono tornata a godermi la solitudine.

11 Risposte per “Cose turche”

  1. Silvia gc scrive:

    sono francamente sconcertata dal poliziotto che si "occupa di intelligenza emotiva"… anche perchè conosco un po’ i poliziotti… e per quanto a qualcuno possa riconoscere un buon occhio per i particolari… non vedo il nesso.
    per favore, quando lo rivedi, gli potresti chiedere come avrebbe fatto a "proiettare" una? che fa, per arrotondare lavora al cinema?
    … ok, adesso ho letto il link a wikipedia… mah!

  2. Flavia scrive:

    Silvia, che dire, neanch’io ho visto molto il nesso, infatti ho trovato la conversazione abbastanza surreale :)

  3. Raperonzolo scrive:

    Un poliziotto che si occupa d’intelligenza emotiva???
    Ahahhahahh!!! Svengo.
    Nelle favole o i telefilm… forse.

  4. Sara scrive:

    le "proiezioni" sono le mosse che si fanno per proiettare a terra l’avversario nelle arti di difesa personale ; ) . Detto così, solo per difendere i poliziotti che si interessano di intelligenza emotiva, chè con gli altri che circolano ce n’è di bisogno!

  5. Flavia scrive:

    Ciao Rape, beh in effetti come personaggio di un telefilm poteva starci tutto e avrebbe avuto anche il fisico ;) ma nonostante la conversazione un po’ disconnessa lui poi ha chiarito il senso: intelligenza emotiva come capacità di osservare le persone e intuire le (cattive) intenzioni. Nel suo campo, capisco che ha il suo perchè…

    Ciao Sara, grazie, e infatti in questa occasione ho imparato l’espressione… e nel post l’ho linkata a un articolo che la spiega. Mi piacerebbe molto imparare qualche tecnica di proiezione A TERRA, magari lo metto nelle liste dei miei desideri di sempre, insieme alla scherma :)))

  6. Chiara2 scrive:

    All’hamam di Torino, quello storico di via Fiochetto, credo che ancora si ricordino una sfuriata storica fatta da mia cognata incazzatissima con mio cognato. Era la prima volta che mia cognata ci metteva piede (io e l’altra amica eravamo invece habituées) e si è sfogata come se fosse a casa sua. Inutile dire che, nonostante fossimo in una nicchia, il pubblico (almeno, quello che capiva l’italiano) spostava la testa da lei a noi, perché forse erano più comiche le nostre reazioni delle sue parole, per chi non conosceva i fatti. Una scena da film, ma più di Nuti che di Ozpetek ;-)

  7. Flavia scrive:

    Come pensavo: i fumi del bagno turco e l’effetto "vedo non vedo" fanno sciogliere anche le inibizioni…

  8. Mamma Cattiva scrive:

    Intelligenza emotiva o banale intuizione? Furbetto il poliziotto…secondo me "ne voleva" :) e ha capito che tipo eri e provava a solleticarti con citazioni da manuale delle giovani marmotte :)) un pizzico di forza, un muscoletto, il tepore del bagno turco…
    Mi hai ricordato che devo spendere un buono per un bagno turco che mi hanno regalato i miei ex-colleghi. Già, ma quando ci vado?
    Buon anno Fla’.

  9. Flavia scrive:

    Buon anno a te MC.
    aiuto, ma dici che uno mi vede per la prima volta e mi legge in faccia "che tipo sono"? o io sto messa molto male, o lui è davvero un mago dell’intuizione :)
    Mah, ora che ci ripenso, l’esordio era stato "quanto hai corso?" quindi mi aveva già vista prima ;)
    vacci, vacci, il bagno turco è fighissimo.

  10. Mariangela scrive:

    quoto in toto MC, salvo per il buono per il bagno turco (in ogni caso sono per la sauna…. do you remember la volpe e l’uva?). Aggiungo però, e non vorrei sembrarti paranoica, non è che l’attacco sull’intelligenza emotiva fosse legato al fatto che oltre a sapere che corri sapeva chi sei e cosa ti interessa? Magari sta leggendo VM in questo momento! Ed ecco che la trama del telefilm prende corpo…. ;-)

  11. Flavia scrive:

    uhmm, trama sempre più interessante, la "sicurezza" mi controlla! :)


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative