Dorme ancora nel lettone

Pubblicato il 27 ottobre 2009 da Flavia

Cara Coach,
ho due figli : Matteo di 16 anni e Martina di 10. Il mio problema è che mia figlia non vuole dormire da sola anche se ha la sua cameretta e dorme sempre con me e mio marito. Purtroppo siamo arrivati a questo punto perchè quando lei si svegliava di notte noi cedevamo e lasciavamo che restasse credendo che crescendo sarebbe diventata più autonoma. Capisco che ci vuole uno sforzo da parte nostra e vorrei avere la strategia giusta , se esiste,  perchè sono veramente decisa .

grazie, Margy

 

Carissima,

non ti nascondo che ho impiegato un po’ per identificare il bandolo della matassa. Ammesso che ci sia riuscita.

Punto 1: di chi è il problema? Tuo o di Martina? Difficile convincere qualcuno ad abbandonare un comportamento se non ne sente il bisogno o almeno non ne ha un beneficio di pari valore. Prova ad individuare i vantaggi per Martina – e che lei possa percepire tali – che potrebbero spronarla verso l’adozione di un comportamento diverso, magari che volga gradualmente verso il vostro comune obiettivo (es.una riduzione o del tempo che trascorre con voi o delle volte che ciò accade).

Chiediti: cosa è importante per lei in questo momento della sua vita? Quali potrebbero essere i suoi obiettivi? E ponendoti questa domanda cerca di andare “oltre” al problema, immaginala nella totalità della sua vita: a scuola, nella relazione coi compagni, con Matteo e con voi… Rassicurazione? Indipendenza? Auto-affermazione? Riconoscimenti?
In che modo, dormendo in camera sua si potrebbe avvicinare di più al suo obiettivo?

Punto 2: da cosa deriva lo sforzo che citi? Quanto sei veramente decisa? E cosa ti motiva verso questo obiettivo? Sei più focalizzata sull’eliminazione di un tuo “fastidio” o sulla crescita di Martina?

Credo che trovare queste risposte ti aiuterà a vedere la tua (la vostra) strategia.

Ioia

Lascia un commento