Catalogato | Mamme imprenditrici

Copertosa

Pubblicato il 01 ottobre 2009 da Flavia

Questa settimana la rubrica Mamme imprenditrici di VereMamme presenta “Copertosa”, un’idea di Simona Ruggeri.

Simona è con noi per parlare di imprenditoria, artigianato e delle sue coperte, tutte fatte a mano, e per lanciare un simpatico brainstorming nel nostro Blog Café e offrirvi in regalo un prodotto Copertosa (ho in mente una variante coperta da film sul divano il sabato sera tutti e quattro appassionatamente, vediamo se il lavaggio resiste ai pop corn)

 ————————-

 Allora Simona, prima di tutto…presentiamoci. Dicci qualcosa di te.

Mi chiamo Simona Ruggeri ed ho 35 anni. Sono sposata da due anni e mezzo con Federico e da 14 mesi sono  anche la mamma di una bellissima bambina. Viviamo a Civitanova Marche, il mio paese di origine. Che altro? Ah sì, sono una vera melomane: adoro l’opera lirica ed il canto.

Come è nata l’idea di Copertosa?

Io avevo già un negozio di fai da te ed hobbistica femminile a Civitanova, nel quale vendevo creazioni realizzate da me, tra cui le coperte, che già allora riscuotevano un certo successo tra le mie clienti. Il lavoro in negozio però a volte mi pesava e quando sono rimasta incinta ho maturato l’idea di chiuderlo e trovare una soluzione alternativa che mi permettesse di dedicarmi a mia figlia senza però smettere di lavorare. Io adoro il mio lavoro! Per questo insieme a mio marito abbiamo pensato di creare un‘ attività di realizzazione, promozione e vendita on line delle coperte artigianali, creando un vero e proprio marchio, copertosa, appunto, che ne garantisse la qualità e il design.

Da una parte quindi mi ha spinto la necessità di trovare qualcosa a mia misura, dall’altra la voglia irresistibile di “provarci”, di mettermi in gioco.

Quali sono le difficoltà sia che si trova ad  affrontare chi vuole iniziare una propria attività e passare dall’idea alla realizzazione?

Le difficoltà sono davvero tante, soprattutto dal punto di vista organizzativo ed economico: bisogna ottimizzare al meglio le risorse di cui si dispone. Dal punto di vista personale ed interiore invece la cosa più difficile è stata decidere di “farlo” assumendosi il rischio d’impresa nonostante una famiglia. Anche per questo il passaggio dall’idea alla realizzazione ha richiesto un certo tempo.

Oggi sulla rete l’artigianato sta vivendo un momento di grande successo. Cosa pensi di questa tendenza ?

La rete è un luogo immenso dove è possibile osservare le tendenze e cogliere i cambiamenti in atto, a livello mondiale. Credo che in questo momento molti di noi sentono il desiderio di uno stile di vita più lento, più sostenibile. E questo si riflette anche nei consumi. Il prodotto artigianale  è per sua natura un prodotto unico per un cliente unico. E’ come se tra l’artigiano e il cliente si creasse una relazione particolare, sulla base di una condivisione di valori che l’artigiano propone e in cui il cliente si identifica. Credo che sia questa la ragione del successo dei prodotti artigianali sul web.  In questo senso noi ci differenziamo dagli altri artigiani solo per il tipo di prodotto, non per la filosofia di fondo

Qual è la soddisfazione maggiore che hai avuto finora in questa attività?

Vedere l’espressione sui volti dei clienti quando finalmente provano dal vero i nostri prodotti.

E lo stress più grande?

L’incertezza sulla riuscita del progetto.

Qual è una cosa che hai imparato dal tuo lavoro?

Le cose che ho imparato sono tantissime, ma al primo posto metterei la fiducia. La fiducia  in se stessi e nei propri mezzi, ma anche negli altri. E’ la cosa più importante.

Quali sono i tuoi obiettivi per il futuro? E come pensi di raggiungerli?

Quello che davvero mi piacerebbe è che le persone si rivolgessero a noi solo per i nostri prodotti, ma anche e soprattutto per la filosofia che sta alla base del marchio Copertosa. E credo che per raggiungere questo obiettivo la cosa migliore sia parlare, spiegare chi siamo, cosa facciamo e come lo facciamo, e quali sono le nostre motivazioni. In questo senso questo spazio  è un’opportunità per noi. Grazie.

 

Partecipa al Brainstorming Copertosa nel nostro Blog Café >>

Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative