L’intersezione tra mamma e manager

Pubblicato il 21 settembre 2009 da Flavia

Tempo fa ho letto una teoria interessante: le idee innovative nascono dalle intersezioni della nostra mente, in cui si incontrano e si fertilizzano a vicenda i concetti provenienti da ambiti diversi. Per questo alcune compagnie incoraggiano il concetto di diversity, che si ottiene mettendo insieme in gruppi di lavoro persone quanto più possibile eterogenee per cultura, geografia, esperienza, ovviamente sesso, etc. (Magari da una biologa marina e un ingegnere aerospaziale che ragionano insieme su un problema, nasce un’invenzione fantastica.)

E siccome anche la personalità individuale non funziona per compartimenti stagno ma trasferisce competenze e idee da un ruolo all’altro, da quei campi diversi che sono le nostre passioni e i nostri interessi, allora diventare mamma è un’occasione fantastica di arricchimento delle proprie capacità, se riusciamo a non fossilizzarci (o farci rinchiudere) in un unico ruolo.

Ho notato che l’intersezione che si è verificata nella mia testa è quanto mai singolare: è quella tra una manager appassionata di strategie, modelli e mappe di posizionamento, e una mamma refrattaria ai modelli. Cosa ne uscirà, lo vedremo col tempo….

Comunque l’idea che si è rafforzata seguendo questa linea di pensiero è questa: da  mamme, possiamo diventare lavoratrici più brave e più complete; e possiamo essere mamme più innovative se lavoriamo (e anche se abbiamo scelto di non lavorare, o di non tornare al lavoro ancora per un po’, o per vari motivi non possiamo, l’importante è non rinunciare mai ai nostri interessi).

Riguardo l’eterno problema dei sensi di colpa, delle pressioni e della mancanza di tempo delle mamme che lavorano tutto il giorno fuori casa, recentemente è stata condotta una ricerca interessante, perchè parte dal punto di vista dei figli. Ho trovato la lettura molto utile e vi segnalo quindi due resoconti: quello più breve sul sito della Commissione Pari Opportunità della prov. di Grosseto, e quello esteso di L. Pogliana nel suo blog, autrice con l’Istud della ricerca.

 

Letture

Mamme manager” (W. Sachs) è un utile confronto con l’esperienza di altre donne.

“The Medici Effect” (F. Johansson) è il famoso saggio sull’innovazione e sulla teoria dell’intersezione brevemente riportata qui.

 

6 Risposte per “L’intersezione tra mamma e manager”

  1. caiacoconi scrive:

    grazie flavia!!!
    materiale interessante!

  2. silvietta scrive:

    grazie flavia, come sempre, interessante, arricchente. Un po’ come accendere il fuoco sotto una caffettiera! ;-) a presto, s.

  3. M di MS scrive:

    Ho letto il post della Pogliana, molto interessante sia come madre che come figlia. Mia mamma era una donna in carriera, io stavo sempre con i nonni, che amavo tantissimo e mi piaceva stare con loro. Sì, mi dispiaceva che non mi potesse accompagnare in palestra come la mamma (libera prof.) della mia amica, ma per il resto mi ha reso molto autonoma, sicura di me stessa e libera. In effetti, crescendo il senso di grande libertà è una cosa molto apprezzabile. E poi io ero orgogliosissima di mia madre!
    Naturalmente questa ricerca mi fa venire i dubbi sul mio essere madre oggi. Non è che poi divento una rompiscatole?

  4. Flavia scrive:

    @Caia e Silvietta, grazie a voi per l’attenzione!
    @M di MS, non farti problemi… io credo che si diventa "rompiscatole" quando non si è contenti di sè, e tu non mi sembri il caso.. Gli articoli e le esperienze reali come la tua servono solo per confermare che non esiste un modello unificato di maternità serena…

  5. MammaNews scrive:

    Flavia, che bella la prospettiva di chiedere ai bambini. A noi mamme meglio non chiedere..altrimenti faremmo semrpe le solite, noiose richieste: asili nido aziendali, orari flessibili, telelavoro eccetera eccetera.
    Scrivo su MammaNews un post su una sconcertante ricerca. Per la serie: la colpa è sempre della mamma. bacio

  6. Flavia scrive:

    Ciao MammaNews :) la mia opinione in merito a studi e ricerche varie è che qualunque cosa tu faccia, ci sarà sempre uno studio che dimostra che è sbagliato. Tempo fa ho commentato un articolo su Pianeta Mamma che titolava "Figli felici? mamma a casa per tre anni" (ma sì certo, agli ordini). Nel caso dell’alimentazione dei bambini in UK, avendoci vissuto direi che è un problema nazionale che non riguarda solo le mamme che lavorano…,


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative