Figlie del web 2.0

Pubblicato il 18 settembre 2009 da Marlene

Mamme 2.0, l’ho trovato per caso, il video del Grillo, in un e-mail arrivatami dal blog, come segnalazione dal sito stesso. LA mia prima reazione è stata sconcertante. Il video è montato a dovere per esaltare e pompare al punto giusto l’ego delle mamme e tutto quello che gira a loro nel web. Dapprima ho pensato, Bello, poi ripensadoci a freddo, cavolo certo che ti trovano il modo di strumentalizzare tutto, per fini politici, perche di altro credo non si tratti.

Il giro di mamme blog, di cui si sta facendo scoperta ultimamente è una fetta abbonndante ed allettante di possibili consensi per il mercato e per chiunque voglia usufruirne a proprio scopo. Quindi eccoti trovato il mezzo, mamme 2.0.

MA poi da scoprire cosa c’è.

Le mamme 2.0 sono solo il frutto di come cambia il tempo e delle mode che lo caratterizzano.

Fin dai tempi anTIchi le donne, mamme, si ritrovavano per scambiarsi confidanze, informazioni, consigli, prima lo si faceva sedute davati casa, con le vicine e le comare, che ti aiutavano anche a partorire e ti spiegavano tutto. Poi con l’emancipazione, si sono scoperti i tabù e comunque ci si vedeva in ufficio in piazza a parlare di figli, aspettative, sogni, lo si fa ancora oggi davanti all’asilo dei piccoli al supermercato in palestra.

Le mamme hanno l’esigenza di raccontarsi, di scoprire che diventanto mamme non si diventa dei marziani, ma che capita un po a tutte, hanno bisogno di stupirsi come non succede solo a loro, hanno bisogno di essere consolate e di sapere, informarsi e con la modernità eccoti il web.

Con il web, la piazzza è divenuta virtuale ma non c’è molta differenza dalla nonna con le comare davanti alla porta di casa sua. lo sopo è lo stesso.

Rivoluzione, cambiamento. Io non credo che sia mai possibile indirizzare il pensiero di una grande massa in unico obiettivo, per quanto comune questo possa essere, ognuno la vede a modo suo. Solo con un obbligazione una dittatura lo si potrebbe fare ma non sarebbe la stessa cosa.

Vogliamo cambiare il mondo? farlo girare al contrario e vero possiamo, siamo mamme probabilmente abbiamo anche questa possibilità ma non certo lo faremo manifestando in piazza, obligando i nostri figli e mariti a boicottere tv e multinazionali, non riescono i sindacati a farci avere i diritti che ci spettano per legge, figuriamoci noi.

Il segreto però noi lo nascondiamo come un asso nella manica ed è quel di educare i nostri figli, adulti del domani, ad avere prospettive diverse, insegnandoli il rispetto per i diversi, l’ecologia, l’educazione sociale che è davvero carente .

RAGAZZE, VI SCRIVO DI GETTO, non ho molto tempo ma avevo bisogno di dirvi come la pensavo su questo argomento, magari non sono riuscita a spiegarmi al meglio, ma spero di avervi lasciato i concetti fondamentali. A PRESTO, MARLENE.

 

Un commento per “Figlie del web 2.0”

  1. Flavia scrive:

    inconfondibile Marlene…:) grazie!


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative