Catalogato | Boppy blog

Pratico, maneggevole ma… che caldo!

Pubblicato il 16 luglio 2009 da TuttoDoppio1

Sono mamma di tre figli, l’ultimo dei quali – Matias – ha quattro mesi.
Pratico l’allattamento esclusivo al seno, per questa ragione poco tempo dopo la sua nascita mi sono procurata un cuscino di supporto per quella che è divenuta per me una delle azioni più ricorrenti nell’arco della giornata.
Ho quindi sperimentato Boppy con già alle spalle l’esperienza con un prodotto similare, perciò vorrei approfittare di questo spazio non tanto per fare un confronto e decretare un vincitore, ma piuttosto per evidenziare le sensazioni positive e negative scaturite dall’uso di entrambi i prodotti.

A differenza del cuscino al quale ero abituata, molto ingombrante e dal peso non indifferente, Boppy si distingue subito per la sua leggerezza e la sua discrezione. Spesso infatti con il vecchio cuscino, in presenza di persone con le quali ho poca confidenza, ma anche di fronte a mio marito, mi sono sentita un pò “omino michelin”, tutta avvolta in questo grosso serpentone. Boppy al contrario è piccolo, leggero e maneggevole e questo è un punto a suo favore.

Anche in caso di interruzione durante la poppata, divincolarsi dal vecchio cuscino era un’operazione un pò difficoltosa, mentre Boppy è pratico e anzi, giusto ieri – per rispondere al telefono – ho potuto sollevare sia il cuscino che Matias (che non pesa poco), senza per questo doverlo staccare dal seno e affrontare le sue urla di protesta.

Sempre per questione di ingombro, non ho mai valutato l’eventualità di portarmi appresso il mio vecchio cuscino, per esempio al parco, da un’amica o in vacanza, mentre Boppy, con la sua borsa dotata di manici, può prestarsi agevolmente al suo utilizzo fuori casa.

Tuttavia, ciò che forse a causa della stagione estiva non ho apprezzato di Boppy, è l’imbottitura sintetica che lo rende sì leggero, ma che impedisce la traspirazione della pelle. Finita la poppata io e Matias eravamo parecchio sudati.
Il mio vecchio cuscino, che deve la sua pesantezza a un’imbottitura in fibre naturali (pula di farro), permette al contrario una buona traspirazione, prevenendo la sudorazione.

Per la stessa ragione il mio vecchio cuscino, quando inutilizzato, funge da riduttore per il lettino, facendo da barriera protettiva – ma traspirante – intorno a Matias.
Boppy non può essere usato a questo scopo, come riportato anche nelle avvertenze, poiché vi è il rischio di soffocamento.
L’unico vantaggio che riesco a trovare nella scelta dell’imbottitura sintetica rispetto alle fibre naturali è il fattore anallergico.
Eventualmente, per ovviare al problema della sudorazione nei mesi estivi e il relativo disagio, si potrebbe contemplare l’utilizzo di un rivestimento in lino naturale non trattato.

Come mamma di tre figli, due dei quali sono gemelli, non posso esimermi dal valutare Boppy anche dal punto di vista della mamma gemellare. I parti gemellari sono in continuo aumento e così anche il numero di mamme che scelgono di tentare la strada dell’allattamento “simultaneo”, riducendo i tempi di poppata (alternare due gemelli al seno significa non fare altro che allattare per tutta la giornata, lo garantisco!).
Boppy in questo caso è troppo piccolo per ospitare due neonati.

Per tirare le somme, consiglierei quindi all’azienda di proporre almeno due modelli di diverse dimensioni per incontrare le esigenze di tutte le mamme, e soprattutto di non sottovalutare la questione di una buona traspirazione.

Un’ultima osservazione: trovo molto carina la soluzione della borsa da viaggio in plastica trasparente, ma in un momento in cui tutti cerchiamo di riciclare, differenziare, ottimizzare e ridurre il nostro impatto ambientale, non sarebbe meglio proporre una borsa in tessuto, magari della stessa foggia della fodera? Mi rendo conto che questo farebbe lievitare i costi, ma credo anche che quando si parla di eco-sostenibilità e del futuro dell’ambiente che ci circonda, ogni donna che diventa madre sviluppi una certa sensibilità in materia, e non sarà qualche euro in più a fare la differenza.

E poi, diciamocelo, ma quale donna resiste alla tentazione di accaparrarsi l’ennesima borsa? :-)

 

pubblicato da Arianna,  Tutto Doppio + 1

7 Risposte per “Pratico, maneggevole ma… che caldo!”

  1. Flavia scrive:

    Cara Arianna, per ora commento solo per darti il benvenuto e per dirti che trovo il tuo post veramente eccezionale e pieno di idee utili (la versione Gemelli, le osservazioni sui materiali..) grazie, davvero, questa si avvia ad essere una conversazione di altissimo livello e sono molto contenta di ospitarla! :))

  2. my scrive:

    arianna questo tuo commento è bellissimo, brava!

  3. Silvietta scrive:

    brava! bellissimo post!
    anch’io apprezzo la maneggevolezza e la portabilità (non sapete che lotte con il vecchio cuscino….)
    (…ma mi hai rubato un po’ di considerazioni, mo’ che scrivo?!?!?)

    mumble mumble, a più tardi, magari pensucchio qualcosa ,-)
    buona serata
    silvietta

  4. carpina scrive:

    Brava Arianna, il tuo stile è sempre fantastico!
    !
    Per quanto riguarda il cuscino per allattamento.. del mio primo cucciolo NESSUNO mi aveva detto che esistevano cose così, ed io mi adattavo con un normalissimo cuscino, scomodissimo e direi inutile, perchè comunque non mi permetteva l’appoggio del mio braccio, ma solo l’appoggio del cucciolo.. ora che aspetto il secondo NESSUNO MI FERMERA’ dall’acquistare un cuscino da allattamento.. anche se questo presentato non tanto mi convince, per via della sudorazione.. (il mio primo cucciolo è nato all’alba della primavera, ma io ricordo che comunque avevo sempre un gran caldo quando lo allattavo.. per cui VADE RETRO SINTETICO!)
    Grazie a veremamme.it!
    Pina

  5. Arianna scrive:

    Grazie a voi dei bei commenti!
    Ma mi chiedo, dove sono finite le altre BoppyBlogger? Si sono addormentate mentre allattavano, finalmente comode?
    Dai che voglio leggere altri pareri!

    Hop! Hop! Scri-ve-te! ;-)

  6. caiacoconi scrive:

    …io ho il mio post (quasi) pronto ma ho dei problemi tecnici a scriverlo, ma arrivo anch’io arianna!
    cmq il tuo contributo mi sembra molto efficace e soprattutto particolarmente dettagliato vista l’esperienza multipargoli
    un bacione

  7. Elena Galli scrive:

    concordo sul caldo…e mi sembra bellissima l’idea di fare una borsa in stoffa per portarselo dietro!


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative