Catalogato | Flavia blog

Tags :

MaM 23 maggio e Mom Camp 13 giugno: perchè ci sarò

Pubblicato il 19 maggio 2009 da Flavia

Ho appena raccontato in un post su Mom Camp (tutti i dettagli dell’iniziativa sono da Giuliana) i motivi della mia partecipazione alla blogosfera e agli eventi mom-oriented di questo periodo, che ritengo ottime occasioni di circolazione di idee e attivazione di cervelli. Per quanto riguarda le mie idee, niente di nuovo per chi segue già VereMamme, ma per chi dovesse capitare qui per la prima volta, quel post è un po’ il mio manifesto. (Sapete, le due regolette della comunicazione efficace sono la reach, cioè quale ampiezza raggiunge il messaggio, ma anche la frequency, il che significa che bisogna continuare a ripeterlo con vari mezzi per fare breccia… Quindi, fatevene una ragione, spesso sarò ripetitiva.)

Allora, a Milano: ci vediamo tutti il 23 maggio al MaM, e il 13 giugno al Mom Camp!

(ps doveroso e scaramantico: salvo imprevisti mammeschi)

14 Risposte per “MaM 23 maggio e Mom Camp 13 giugno: perchè ci sarò”

  1. LGO scrive:

    Cara Flavia
    io non ho capito cosa sono, il mam e il mom camp. Chi li organizza? Perchè?
    Una cosa è un incontro tra blogger che si frequentano e si conoscono, anche solo virtualmente. Ma da quello che (non) ho capito visitando qualche sito qua e là, si tratta di eventi (a me ‘sta parola non piace, ma non me ne viene in mente an’altra :-( ) di una certa portata (oddio, sempre mamme blogger, non folle oceaniche*) che richiedono un notevole sforzo organizzativo. E quindi continuo a chiedermi: perché?
    *Ho letto da qualche parte che metà delle mamme italiane accede a internet e frequenta siti di mamme. A me pare un’esagerazione. In Italia????

  2. Flavia scrive:

    cara LGO, mi piacciono sempre le tue domande molto dirette. Io sono abbastanza nuova in rete e quindi forse non sareila più adatta a rispondere. comunque ci provo.
    Il MaM è organizzato da Fattore Mamma con il Sole24ore; Il Mom Camp è organizzato da Hagakure. Si tratta di società di consulenze e servizi che organizzano queste iniziative no profit, di solito in collaborazione con uno sponsor. Il sistema del barcamp è quello di una conferenza aperta a tutti, dove tutti possono dare un contributo su temi di interesse comune. E questa è la motivazione di chi partecipa: ascoltare, informarsi, e parlare di idee e iniziative varie che interessano la loro "community".
    Perchè si fanno? cosa ci guadagnano queste società? credo niente nell’imediato, ma fanno contatti professionali utili, ottengono visibilità e acquisiscono conoscenze sui temi "hot" della rete. Per quanto mi riguarda, mi piace pensare che si possa contribuire a un movimento di opinione dal basso, ti ricordi? E’ di questo che vorrei parlare, anche per vedere quanto consenso riusciamo ad ottenere in una sede importante.

  3. Flavia scrive:

    dimenticavo: le mamme con figli 0-11 che usano internet sono circa il 30% (del tot mamme 0-11 intendo), dagli ultimi dati che mi risultano (Eurisko 2007). non so che fonte avessi letto tu…

  4. LGO scrive:

    Ti faccio domande dirette perché tu mi rispondi :-) e di questo, ovviamente, ti ringrazio, davvero. Io conosco pochissimo il mondo delle società di consulenza e di servizi (anzi: non lo conosco affatto) e per questo probabilmente ne ho una versione ingenua e anche un po’ manichea. Ma si vive per imparare e cambiare idea, no?
    Invece, l’idea del movimento di opinione dal basso mi affascina e mi attira molto. Sto covando le domande da fare in proposito. Se mi sopporti ancora ;-))

  5. Flavia scrive:

    ma ci sarai? perchè potresti farmele lì…..:)

  6. giuliana scrive:

    LGO, Flavia ha già risposto alle tue domande, ma aggiungo solo qualcosa. Questi eventi (li chiamiamo così perché non c’è un altro termine, ma se hai suggerimenti li accogliamo volentieri) sono un tributo alla community degli utenti di internet. come sai, in internet ci si va per informarsi, ma esistono anche molte realtà che di internet vivono, perché ci lavorano. queste realtà "si nutrono" di quanto viene prodotto dalla rete – e cioè dei suoi utenti. di conseguenza arriva il momento di restituire qualcosa, in una forma diversa dai contenuti che quotidianamente vengono prodotti. ed ecco l’occasione: incontrarsi e far incontrare è un momento prezioso per tutti, per chi si informa e per chi con (attraverso) la community lavora.
    spero che i tuoi dubbi si siano un po’ dissipati, altrimenti continua a chiedere. che flavia :))) ti ascolta. e anche io

  7. LGO scrive:

    Avevo risposto ieri ma chissà che fine ha fatto il commento.
    Volevo dire a Flavia che non ci sarò, troppo complicata l’organizzazione e non me la sentirei comunque di fare 600 km senza sapere cosa fare una volta lì :-)
    A Giuliana, grazie dell’ulteriore chiarimento. Io penso che in ogni relazione ci siano occasioni per crescere. Ma quello che mi rende cauta è il pensiero che siamo in Italia, paese che non ha fatto di onestà e trasparenza valori guida, soprattutto per quanto riguarda i rapporti delle imprese, o delle società di servizi, o di quello che è, con l’utenza. Se poi le cose stanno cambiando (o se sono solo miei pregiudizi) sono pronta a ricredermi. Anche volentieri.
    E in ogni caso, di nuovo grazie a entrambe.

  8. Chiara 2 scrive:

    Questo, nonostante la mia lunga militanza in rete, sarà il mio primo barcamp, quindi nemmeno io so cosa mi attende. Probabilmente, se fossi stata a 600 km e non avessi mai incontrato Giuliana e Flavia, col cavolo che avrei pensato di esserci (a meno che di non legarlo a un weekend fuori, ma che posto è Milano per farci un weekend estivo?).
    Invece ci sarò, perché in questi anni i miei incontri con altri blogger sono sempre stati fruttuosi prima di tutto per me come persona, e poi quello che succederà si vedrà.
    Già l’esperienza in Barilla mi sembra un esempio del fatto che conversare con le aziende non è una missione impossibile. Chissà che non si muova qualcos’altro, se non a livello pubblico almeno a livello di cooperative convenzionate o cose di questo genere.

  9. piattini cinesi scrive:

    io ero indecisa se andare o meno (600 km andata e ritorno anche per me),
    ma più incontro le blogger più mi rendo conto che sto imparando molte cose.
    ogni volta torno a casa arricchita.
    questa volta vado per vedere chi già conosco, per conoscere le altre e per ascoltare.
    voglio sentire come donne come me hanno saputo realizazre le loro idee, creandosi il lavoro. ho bisogno di ascoltare persone positive, che non si lamentano, spero di trovare un po’ di benzina spirituale :)

  10. Laura scrive:

    Vorrei esserci il 23, ma non ci saro’. Magari il 13! Buon evento!

  11. flavia scrive:

    Piattini é diventata un animale sociale,tra premi letterari, fiere del libro, meetings aziendali e incontri di blogger! e chi l’avrebbe detto?

  12. Barbamamma scrive:

    Ciao Flavia! Ogni tanto passo anche di qua e sarà un piacere conoscerti domani a Milano! A presto!

  13. piattini cinesi scrive:

    @flavia ma non me l’hai detto tu che bisogna avere i cappelli? e poi guarda tra te e malimor sta uscendo fuori un’altra donna

  14. marilde scrive:

    Io non ci sarò e mi dispiace molto. Qualcuna la conosco già, altre le avrei conosciute volentieri. Un abbraccio collettivo a tutte!!!


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative