Catalogato | Ospiti

Testimonianze diverse

Pubblicato il 27 gennaio 2009 da Flavia

Uno dei valori fondanti di VereMamme è la diversità delle nostre esperienze che, quando supera l’ostilità e la diffidenza, diventa sinergia (come in questo bell’ esempio: anche un spot può parlare di valori, anzi deve). Da un punto di vista pratico, bisognerebbe usare la diversità con mentalità produttiva e utilitaristica, come le aziende che incentivano team multi-culturali già sanno bene, per fare dei passi avanti nella tanto dibattuta questione della conciliazione. Ma anche da un punto di vista… filosofico, la comprensione delle diversità esercita la nostra autonomia di giudizio: e cioè non esiste un modo giusto di essere donna, mamma, professionista, figlia, sorella, moglie, amica. Seguire branchi è comodo, ma uno ha il diritto/dovere di trovare il proprio modo – altrimenti il passaggio a “eccola, lei, la cattiva, al rogo, la strega” è un attimo, e le donne diventano le peggiori nemiche delle donne (ed io mi inferocisco quando lo vedo succedere). Insomma, le testimonianze altrui servono a questo, e vorrei che VM diventasse un posto dove raccoglierne tante. Accanto al mio spaccato molto personale, abbiamo ora anche quello di Piattini e di Monica (AKA Ponti Tibetani). Aggiungete il vostro. Se lo spazio di un commento è limitato come spesso accade, mandatemi un post e lo pubblichiamo nella categoria “testimonianze”.

Lavorare in una cooperativa sociale >>

Marina Salamon e la torta di mele >>

 

Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative