Catalogato | Flavia blog

Tags :

Quando sulla tua strada precipita un masso… Quarta puntata

Pubblicato il 03 dicembre 2008 da piattini cinesi

Quando sulla tua strada precipita un masso

è il momento giusto per inventare la leva

———- QUARTA PUNTATA ———-

L’Happy end è solo un punto di partenza


1. Marta

Marta è pessimista.
Pensa sempre di non essere all’altezza e spesso si fa trascinare dalle situazioni.
Non è stata capace di opporsi alla famiglia sull’università, e spesso ha finito col mettersi insieme ad uomini che non l’amavano abbastanza, e che l’hanno fatta soffrire.
La partenza di Roberto nel momento stesso in cui le scopre di aspettare un bambino le sembra l’ennesima conferma della sua mancanza di valore.
Roberto va via perché lei non riesce a trattenerlo.
Saputo del bambino, approfitterà di questa situazione per lasciarla.
Il fatto che lui le chieda di partire insieme non la rassicura perché nel profondo lei è convinta di non valere, e che prima o poi lo perderà.
A questo punto l’intervento di Sabrina, che la conosce bene, è fondamentale perché Marta riesca ad avere un punto di vista diverso sulla propria situazione.
Le cose possono anche andare bene, le dice l’amica.
Sabrina non impone a Marta una visione ottimista ma lascia che sia la sua amica a trovare gli elementi positivi del trasferimento.
Una nuova esperienza, ma anche l’occasione per mettere alla prova il loro rapporto, e una vera propria sfida alla sua mancanza di autostima.
Non era lei che si lamentava di non aver potuto seguire le proprie passioni? Di vivere sempre storie sfortunate?
Be’ ora avrà un po’ di tempo per farlo, e l’occasione di andare all’estero con un uomo che lei ama e che la ama.
L’attesa del bambino in un momento ricco di nuove esperienze aiuterà Marta a non concentrarsi su se stessa, sulle proprie insicurezze, ma a trovare nuove energie.
La gravidanza di Marta non sarà solo un momento in cui guardarsi la pancia, lei non sarà la compagna a seguito di Roberto, ma una donna che approfitta di un’esperienza all’estero e di un periodo di relativa libertà per riprendere delle passioni tralasciate.

2. Beatrice

Beatrice è una donna che ha molto sofferto. Dopo aver faticosamente ritrovato l’equilibrio, non vuole perderlo,e si aggrappa alle consuetudini della sua vita attuale con la tenacia di chi ha paura altrimenti di andare alla deriva.
Ma la vita malgrado tutto la mette di fronte all’inevitabile.
Un figlio che cresce, un lavoro da cambiare, una carriera da ripensare.
Di fronte all’incognita del futuro la tentazione più facile è quella di rimanere immobili, aggrappati a quello che conosciamo e che ci rende sicuri, ma la vita si muove più in fretta delle nostre paure.
Se Beatrice riesce veramente a interiorizzare questa fase, può farne un momento reale di crescita, dando anche a suo figlio che cresce l’esempio di una madre più forte, che lo accompagna verso l’età adulta da donna indipendente.
E chissà, forse è il momento anche di ripensare un corso di specializzazione, di riprendere una passione, di cambiare look e rimpolpare la sua rete di relazioni, che negli ultimi tempi era stata un po’ mortificata.

3. Simona

Simona è una donna sicura delle sue qualità, ma anche attenta allo spirito di gruppo.
Il gioco di squadra che la rende vincente sul lavoro è una sua caratteristica anche in famiglia.
È una donna che ascolta, che sa coinvolgere tutti.
Sa bene che da sola non potrebbe farcela a d’affrontare i nuovi impegni, e accetta l’aiuto del marito senza sensi di colpa.
Fra di loro hanno sempre alternato i momenti di supporto. Ci sono stati momenti in cui lei è stata più a casa, in cui ha fatto delle scelte conservative per permettere a lui di vivere più serenamente dei momenti difficili sul lavoro.
Ma cerca anche l’aiuto delle figlie, e lo fa con gioia.
I suoi discorsi non sono minacciosi, non mette l’accento sul fatto che sarà meno presente o che avrà dei momenti duri ma privilegia l’aspetto positivo della sua promozione, e lo fa con un messaggio semplice e chiaro: una festa.
L’organizzazione della strategia per raggiungere i propri obiettivi non passa solo attraverso un’ agenda efficiente e aiuti pratici, ma anche attraverso una buona comunicazione.

———- FINE ———-

2 Risposte per “Quando sulla tua strada precipita un masso… Quarta puntata”

  1. Laura scrive:

    grazie Piattini!

  2. luviluvi scrive:

    Ma che bello questo racconto a puntate!

    Io mi riconosco in Beatrice


Lascia un commento

Parliamone

email facebook friendfeed linkedin rss twitter wmi

Le conversazioni del Village

thetalkinvillage.com

E’ una lunga storia

Scarica il banner!

veremamme

Iniziative